Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apertura in ribasso per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 9298,68 punti, in flessione dello 0,26% rispetto a venerdì, mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,19% a 9425,23 punti.

Gli investitori si mostrano prudenti in attesa della pubblicazione di importanti dati congiunturali nell'Eurozona e negli Usa. Venerdì Wall Street ha chiuso in negativo (Dow Jones -0,92% a 17'568,53 punti, Nasdaq -1,12% a 5088,63 punti) e lo stesso ha fatto oggi Tokyo (Nikkei -0,95% a 20'350,10 punti).

Sul fronte interno gli occhi sono puntati su UBS (-1,58%), che a sorpresa ha pubblicato i suoi semestrali con un giorno d'anticipo: i dati sono chiaramente superiori alle attese degli analisti ma ciò nonostante il titolo arretra.

Anche le altre piazze europee hanno avviato le contrattazioni deboli: nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax -0,79% a 11'258,02 punti), Parigi (Cac 40 -0,52% a 5030,89 punti), Londra (Ftse-100 +0,05% a 6583,04 punti) e Milano (Ftse Mib -0,51% a 23'387 punti).

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS