Navigation

Borsa svizzera: primi scambi in ribasso

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 novembre 2019 - 09:16
(Keystone-ATS)

Apertura in ribasso per la borsa svizzera: alle 09.05 l'indice dei valori guida SMI segnava 10'345,80 punti, in flessione dello 0,20% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,19% a 12'486,99 punti.

Il mercato è influenzato dalle chiusure deboli di Wall Street (Dow Jones -0,36% a 27'934,02 punti, Nasdaq +0,24% a 8570,66 punti) e delle borse asiatiche, Tokyo in primis (Nikkei -0,62% a 23'148,57 punti).

La prospettiva di rapidi progressi nel braccio di ferro commerciale fra Stati Uniti e Cina sembra allontanarsi, dopo che il presidente Donald Trump è tornato a minacciare dazi e dopo che il senato americano ha chiesto che vengano garantiti i diritti umani a Hong Kong. Sul fronte interno le variazioni dei singoli titoli sono solo frazionali: fa eccezione unicamente ABB (-1,06%).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.