Navigation

Borsa svizzera: primi scambi in ribasso

Parte una nuova settimana borsistica. KEYSTONE/ENNIO LEANZA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 04 maggio 2020 - 09:09
(Keystone-ATS)

Apertura in ribasso per la borsa svizzera: alle 09.05 l'indice dei valori guida SMI segnava 9448,13 punti, in flessione dell'1,88% rispetto a venerdì, mentre il listino globale SPI perdeva l'1,71% a 11'702,72 punti.

A pesare sull'umore degli investitori è il ravvivarsi del braccio di ferro fra Stati Uniti e Cina, dopo le ultime parole del presidente americano Donald Trump sull'origine del coronavirus.

Venerdì Wall Street ha terminato in netto calo. Mancano invece segnali chiari dai mercati asiatici: molti erano chiusi, a cominciare da Tokyo.

Pure le altre piazze europee hanno avviato le contrattazioni in modo debole: nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax -2,02% a 9434,42 punti), Londra (Ftse-100 -0,73% a 5720,97 punti) e Milano (-4,83% a 17'194,54 punti).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.