Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Primo pomeriggio negativo per la Borsa svizzera. Sui listini, già al di sotto della parità, hanno avuto un impatto negativo i dati sui nuovi cantieri negli Stati Uniti in maggio. Poco dopo le 15.00 l'indice dei titoli guida SMI era a quota 6463,76, in flessione dello 0,32%. L'indice allargato SMI perdeva lo 0,30% a 5675,98 punti.
L'avvio di cantieri per la costruzioni di case negli Usa a maggio è sceso ai minimi da dicembre 2009. L'indice ha segnato un calo del 10% al tasso annuo di 593.000 unità. Gli economisti si aspettavano un lieve ribasso a 648.000 unità. I permessi edilizi sono diminuiti del 5,9%, a 574.000 in dati annualizzati contro le attese di 625.000.
Al centro dell'attenzione ancora UBS (-0,90%). Stamane il Consiglio degli Stati ha ribadito il suo no all'idea di sottoporre a referendum facoltativo l'accordo con gli USA sull'assistenza amministrativa. Esso prevede la consegna di 4450 nominativi di presunti evasori del fisco americano, clienti della maggiore banca elvetica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS