Navigation

Borsa svizzera: risale al di sopra della parità

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 agosto 2010 - 11:40
(Keystone-ATS)

ZURIGO - Dopo un avvio in calo, la Borsa svizzera è risalita al di sopra della linea di demarcazione. Verso le 11.30 il listino principale era a quota 6362,72, in aumento dello 0,05%. L'indice allargato SPI registrava 5617,21 punti (+0,06%).
Fra i titoli elvetici, Swiss Life segna un balzo del 5,49%. La compagnia assicurativa stamane ha annunciato un raddoppio dell'utile netto a 269 milioni, mentre la raccolta premi ha registrato una progressione del 20% in valute locali a 12,2 miliardi. Le cifre superano le attese degli analisti. Quelli interrogati dall'agenzia AWP avevano indicato in media un incasso premi di 11,89 miliardi e un utile di 217 milioni.
Tra i valori guida assicurativi, Zurich Financial è in calo dello 0,21%, Swiss Re cresce invece dello 0,61%. Quanto alle banche, UBS registra un ribasso dello 0,79%, Credit Suisse dello 0,51% e Julius Bär dello 0,35%.
Il mercato è sostenuto da Novartis, che sale dello 0,85% e Roche, in aumento dello 0,56%, mentre Nestlé è in discesa dello 0,28%. I titoli industriali sono in positivo, con ABB che sale dello 0,24% e Holcim dello 0,44%. Il gigante del cemento pubblicherà domani le cifre semestrali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.