Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera: risale verso la parità

Dopo un avvio incerto, la Borsa svizzera ha preso la via del ribasso, nonostante l'andamento decisamente favorevole di Tokyo, ma con il passare delle ore è risalita verso la parità. Verso le 15.30 il listino principale SMI è a quota 6505,16 in calo dello 0,10%. L'indice allargato SPI segna 6010,21 punti (-0,03%).

Negli Stati Uniti le richieste di sussidio di disoccupazione sono salite la scorsa settimana di 2.000 unità a quota 366.000, un dato migliore delle attese. Le costruzioni di nuove case hanno segnato a luglio un calo dell'1,1%. Le previsioni erano per una flessione dello 0,5%. I permessi edilizi hanno visto un'impennata del 6,8%, registrando il livello più alto negli ultimi quattro anni.

Sulla piazza elvetica Zurich Insurance, che ha pubblicato oggi i dati sul bilancio semestrale, ha riguadagnato terreno (+0,88%). Il gruppo assicurativo ha realizzato un utile netto di 2,22 miliardi di dollari, in aumento del 13%. Gli introiti sono progrediti del 7% a 37,5 miliardi di dollari. Nel secondo trimestre l'utile è diminuito del 19% a 1,08 miliardi meglio delle attese. Zurich ha tuttavia beneficiato dello scioglimento di riserve per 200 milioni di dollari. Swiss Re segna un incremento marginale (+0,08%).

Quanto ai bancari, il Credit Suisse ha invertito tendenza e sale dell'1,12%; l'istituto ha annunciato stamane un successo per quanto riguarda due provvedimenti parziali che fanno parte del pacchetto volto a rafforzare i fondi propri di base, reso noto in luglio. L'obiettivo era di 800 milioni, mentre i mezzi propri con le due misure sono cresciuti di 930 milioni. L'UBS ha pure recuperato e è in crescita dell'1,15%. La Julius Bär, dopo la pausa di ieri, ha ripreso a scendere (-0,41%).

Sul listino hanno un impatto negativo i pesi massimi difensivi Nestlé, in flessione dello 0,83%, e Roche (-0,17%). Novartis è in progressione dello 0,26%.

Fra i titoli più legati alle oscillazioni congiunturali, ABB perde lo 0,58%, Holcim lo 0,25%, mentre Adecco sale dell'1,07% e Geberit dello 0,85%. La performance migliore è fatta segnare da Transocean (+2,47%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.