Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Scende la Borsa svizzera ad inizio pomeriggio, dopo essere stata a lungo altalenante attorno all'equilibrio. A trascinarla pesantemente verso il basso è stato l'annuncio dei dati sul lavoro Usa a luglio. L'indice dei titoli guida SMI fa segnare una flessione dello 0,64% a quota 6333,81 punti. Sul mercato allargato, l'indice SPI scende dello 0,61% a 5607,32.
Il tasso di disoccupazione negli Usa a luglio è rimasto al 9,5%, risultando inferiore alle previsioni che lo davano in rialzo al 9,6% dal 9,5% di giugno. Lo ha comunicato il dipartimento del Lavoro, secondo cui gli occupati del settore privato sono però saliti di 71.000 unità, meno delle 90.000 previste.
Unici titoli a reggere sono Lonza (+2,64%), Actelion (+0,70%), Syngenta (+3,12%), spinta secondo gli operatori dal blocco delle esportazioni del grano annunciato dalla Russia e dalla migliore valutazione da parte di Citigroup, e Roche (+0,28%), dopo la pubblicazione di uno studio favorevole su un suo prodotto destinato alla cura del cancro, l'Avastin. In territorio positivo anche Zurich Financial (+0,21%).
Flessione per Trasocean (-1,41%), dopo una mattinata ampiamente positiva, in cui il titolo era sospinto dalla pubblicazione di un bilancio intermedio migliore delle attese e dopo il successo dell'operazione di chiusura del pozzo Macondo al largo della Louisiana. Forti perdite per Swiss Re (-4,71%), Adecco (-3,04%) e Nestlé (-1,37%), su cui pesa l'aumento del prezzo del grano.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS