Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Dopo un'apertura in chiaro rialzo sulla scia della chiusura favorevole di ieri a New York e di oggi in Asia, la Borsa svizzera in mattinata è scivolata in territorio negativo. Verso le 11.15, il listino principale SMI segnava 6324,56 punti, in calo dello 0,16%. L'indice allargato SPI era in ribasso dello 0,15% a quota 5611,42.
Adecco sale dell'1,80%. In un'intervista rilasciata a "Finanz und Wirtschaft", il Ceo del gruppo vodese si è espresso positivamente sull'evoluzione della congiuntura, ma ha detto di essere prudente per ora in materia di acquisizioni. Fra gli altri ciclici, ABB guadagna lo 0,68%, Holcim non segna variazioni. Richemont sta crescendo dell'1,83%, Swatch Group dello 0,72%.
Tutti negativi i titoli bancari, con il Credit Suisse in flessione dello 0,30%, l'UBS dello 0,97% e la Julius Bär dell'1,16%. Positivi invece gli assicurativi Zurich Financial (+0,43%) e Swiss Re (+0,21%).
Tra i pesi massimi difensivi, Nestlé è invariata. Novartis scende dello 0,26% e Roche dello 0,15%. Sandoz, filiale di Novartis attiva nei medicinali generici, ha ottenuto una vittoria negli Stati Uniti nel contenzioso su brevetti che la oppone al gruppo tedesco Bayer per quanto riguarda la pillola anticoncezionale Yasmin. Un tribunale ha respinto la denuncia di Bayer contro Sandoz e la concorrente americana Watson Pharmaceuticals. Roche ha registrato un successo in Gran Bretagna circa il rimborso del suo farmaco oncologico Herceptin per determinati pazienti con cancro allo stomaco.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS