Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Seduta negativa quella odierna per la Borsa svizzera. Sui mercati hanno pesato deboli dati macroeconomici americani. L'indice SMI dei titoli guida, recuperando sul finale con il miglioramento a Wall Street, ha chiuso a quota 6098,59, in calo dello 0,74%. L'indice allargato SPI è in discesa dello 0,79% a 5392,58 punti.
Il Dow Jones era scivolato sotto i 10.000 punti dopo il crollo delle vendite di case nuove. Quest'ultime sono scese in luglio del 12,4% a un tasso annualizzato di 276.000 unità. Il dato è al di sotto delle attese degli analisti. Si tratta del livello più basso dal 1963.
Inoltre gli ordini di beni durevoli negli USA, a luglio, hanno segnato un rialzo dello 0,3% dopo il -0,1% del mese precedente (dato rivisto). Le previsioni erano per un aumento del 3%.
In mattinata il mercato era stato temporaneamente sostenuto dall'indice che misura il clima di fiducia delle imprese tedesche, rilevato dall'istituto di ricerca Ifo, salito a sorpresa ad agosto a 106,7 punti. D'altro canto oggi l'agenzia di rating S&P ha abbassato il voto dell'Irlanda.
Fra le blue chip finanziarie elvetiche UBS è in perdita dell'1,47% (a 16,74 franchi), Credit Suisse dell'1,84% (a 44,28 franchi) e Julius Bär pure dell'1,84% (a 35,25 franchi). Swiss Re è in ribasso dello 0,71% (a 42,25 franchi). Più contenuto il calo di Zurich Financial (-0,27% a 224,20 franchi).
Due soli titoli guida hanno sostenuto il mercato: Novartis, che è avanzata dello 0,87% (a 52,05 franchi), malgrado una raccomandazione negativa da parte dell'autorità sanitaria britannica in relazione a un'indicazione sul farmaco oncologico Gleevec, e Swisscom, in lieve rialzo (+0,10% 390,10 franchi). Roche è in flessione dello 0,80% (a 136,80 franchi). Per Nestlé vi è un calo marginale (-0,10% a 52,05 a franchi).
Fra i titoli sensibili ai cicli congiunturali, ABB è in discesa dell'1,63% (a 19,27 franchi), Holcim dell'1,23% (a 60,45 franchi). Notevoli perdite per Richemont (-3,06% a 39,24 franchi) e Adecco (-2,26% a 46,22 franchi). Swatch è in calo dell'1,78% (a 325,40 franchi). Forte arretramento inoltre per Syngenta (-3,40% a 232,80 franchi) e Synthes (pure -3,40% a 113,80 franchi). Secondo gli operatori, quest'ultima risente dei risultati deludenti presentati dal concorrente americano Medtronic.
Sul mercato allargato Ascom ha guadagnato il 2,62% (a 10,20 franchi). L'impresa bernese ha presentato, per quanto riguarda l'utile, un dato semestrale migliore delle previsioni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS