Navigation

Borsa svizzera: seduta positiva, SMI +0,26%

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 maggio 2011 - 17:52
(Keystone-ATS)

La Borsa svizzera, dopo la netta contrazione di ieri, si è mantenuta in territorio positivo per tutta la giornata. Secondo gli osservatori, la situazione era calma sul fronte delle notizie e si è assistito a una ripresa tecnica. Le pressioni sull'euro oggi si sono un po' allentate. Il listino principale SMI ha chiuso a 6454,29 punti, in crescita dello 0,26%. L'indice allargato SPI ha terminato a quota 5939,98 (pure +0,26%).

In Germania l'indice Ifo che misura la fiducia delle imprese tedesche è rimasto inaspettatamente invariato a maggio a quota 114,2 rispetto ad aprile. Gli economisti avevano previsto un calo a 113,7. Le vendite di nuove case negli Stati Uniti sono aumentate del 7,3% in aprile a un tasso annuale di 323'000. Gli analisti prevedevano una cifra stabile di 300'000, come il mese precedente. Gli investitori continuano a tenere d'occhio il problema dei debiti statali di alcuni paesi di Eurolandia, hanno indicato i broker.

Flessione per i giganti bancari, con UBS che ha perso lo 0,50% (a 15,82 franchi) e il Credit Suisse lo 0,28% (a 35,93 franchi). La Julius Bär è invece salita dello 0,19% (a 37,44 franchi). Quanto agli assicurativi, calo dell'1% (a 49,30 franchi) per Swiss Re e dello 0,49% per Zurich Financial (a 222,60 franchi).

Tra i pesi massimi difensivi, Nestlé è avanzata dello 0,18% (a 54,60 franchi), Novartis dello 0,56% (a 53,75 franchi) e Roche dello 0,27% (a 146,80 franchi). Nestlé Health Science, filiale del gigante alimentare, ha rilevato la società americana Prometheus Laboratories Inc, leader nella diagnostica gastrointestinale. Il giro d'affari dell'impresa con sede a San Diego dovrebbe attestarsi a 250 milioni di dollari nel 2012. Circa 500 dipendenti di Prometheus raggiungeranno Nestlé Health Science. I dettagli finanziari dell'operazione non sono stati rivelati.

In recupero oggi i titoli più sensibili ai cicli congiunturali ABB, salita dell'1,15% (a 22,86 franchi), e Holcim (+0,68% a 66,15 franchi). Adecco non segna variazioni (55,65 franchi). Syngenta ha guadagnato l'1,01% (a 289,50 franchi) sulla scia della progressione ieri dei titoli del concorrente Monsanto, hanno rilevato gli operatori.

Nel mercato allargato Sonova è in rialzo dello 0,94% (a 85,80 franchi), malgrado il produttore di apparecchi per l'udito abbia realizzato nell'esercizio 2010/11 un utile netto di 231 milioni di franchi, meno di quanto atteso dagli analisi.

Logitech ha perso il 2,26% (a 10,81 franchi), dopo la notizia che nei confronti della multinazionale vodese e di alcuni manager negli USA è stata avviata un'azione collettiva per violazione della normativa borsistica relativa agli obblighi di informazione del mercato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?