Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera: seduta prosegue debole

La mattinata prosegue debole per la i listini della Borsa svizzera: alle 11.30 circa l'SMI è in lieve recupero e non segna variazioni percentuali rispetto alla chiusura di ieri, attestandosi a 9'106.24 punti, mentre l'SPI perde lo 0,02% a 10'630.28 punti.

Gli investitori si mostrano cauti in relazione all'accordo sui dazi commerciali tra il presidente americano Donald Trump e il suo omologo cinese Xi Jinping, raggiunto a margine del G20 di Buenos Aires.

Tra le blue chip in forte flessione Geberit (-2,67%) a causa di un taglio del rating e dell'obiettivo di corso del titolo da parte di Vontobel. Pesanti anche LafargeHolcim (-1,44%) e Richemont (-1,07%).

Il listino viene invece chiaramente trainato da Nestlé (+1,13%) dopo che ieri in un'intervista il presidente del consiglio d'amministrazione Paul Bulcke aveva indicato che la questione L'Oréal è sul tavolo. Gli altri due pesi massimi difensivi Novartis e Roche segnano rispettivamente un +0,04% e un -0,04%. Sono in rialzo anche Swisscom (+0,86%), Lonza (+0,64%) e Givaudan (+0,57%).

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.