Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Prosegue fiacca la seduta della borsa svizzera, con l'indice SMI dei titoli principali che in fine di mattinata non registra variazioni rispetto a ieri, a 8'567,39 punti, mentre l'indice complessivo SPI sale leggermente dello 0,06% a quota 9'505,39.

Dopo lo scivolone di ieri i titoli bancari appaiono in risalita, anche se rimanono sotto la soglia della parità con UBS a -0,06%, Credit Suisse a -0,17% e Julius Bär a -0,18%.

Tra i pesi massimi difensivi il colosso farmaceutico Novartis segna un progresso dello 0,20%, dopo che ieri si era mostrato molto debole a seguito degli scarsi risultati di uno studio relativo a un suo farmaco. Allunga leggermente il passo anche Roche (+0,28), che beneficia di una valutazione positiva di Société Générale e Deutsche Bank, mentre Nestlé è in affanno (-0,45%).

Tutti i valori ciclici più sensibili alle variazioni congiunturali sono di segno più: Geberit in particolare sale dello 0,51%, mentre più modeste sono le cifre relative ad ABB (+0,13%), Adecco (+0,14%) e LafargeHolcim (+0,26%). Nel segmento del lusso Swatch (+1,01%) fa meglio di Richemont (+0,72%).

Sul mercato allargato hanno informato sui risultati aziendali Baloise (+0,96%), Warteck (+0,52%), Metall Zug (-0,61%). Banca Coop, ribattezzata Banca Cler, scende dell'1,88%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS