Tutte le notizie in breve

Prosegue fiacca la seduta della borsa svizzera, con l'indice SMI dei titoli principali che in fine di mattinata non registra variazioni rispetto a ieri, a 8'567,39 punti, mentre l'indice complessivo SPI sale leggermente dello 0,06% a quota 9'505,39.

Dopo lo scivolone di ieri i titoli bancari appaiono in risalita, anche se rimanono sotto la soglia della parità con UBS a -0,06%, Credit Suisse a -0,17% e Julius Bär a -0,18%.

Tra i pesi massimi difensivi il colosso farmaceutico Novartis segna un progresso dello 0,20%, dopo che ieri si era mostrato molto debole a seguito degli scarsi risultati di uno studio relativo a un suo farmaco. Allunga leggermente il passo anche Roche (+0,28), che beneficia di una valutazione positiva di Société Générale e Deutsche Bank, mentre Nestlé è in affanno (-0,45%).

Tutti i valori ciclici più sensibili alle variazioni congiunturali sono di segno più: Geberit in particolare sale dello 0,51%, mentre più modeste sono le cifre relative ad ABB (+0,13%), Adecco (+0,14%) e LafargeHolcim (+0,26%). Nel segmento del lusso Swatch (+1,01%) fa meglio di Richemont (+0,72%).

Sul mercato allargato hanno informato sui risultati aziendali Baloise (+0,96%), Warteck (+0,52%), Metall Zug (-0,61%). Banca Coop, ribattezzata Banca Cler, scende dell'1,88%.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve