Tutte le notizie in breve

La Borsa svizzera continua a muoversi in territorio positivo, ma ha perso un po' di slancio, dopo l'arrivo di dati macroeconomici dagli USA. Verso le 15.10 l'indice guida SMI guadagnava lo 0,21% a 9.044,16 punti e quello allargato SMI lo 0,27% a 10.294,90 punti.

Si è appreso intanto che l'economia americana ha creato a maggio 138.000 posti di lavoro, al di sotto delle aspettative. Il tasso di disoccupazione è comunque sceso al 4,3%, il livello più basso da 16 anni. Il deficit commerciale americano è aumentato più del previsto in aprile, ha precisato il Dipartimento del commercio. Gli analisti si aspettavano una crescita dell'1,4%, ma in realtà l'incremento è stato del 5,2% a 47,6 miliardi di dollari.

La giornata arride al CS (+1,43%), mentre UBS (-0,32%) e Julius Bär (-0,16%) scendono. Tutti positivi gli assicurativi Zurich (+0,14%), Swiss Re (+0,45%) e Swiss Life (+0,15%).

Sono tonici anche i titoli più legati alla congiuntura con in testa ABB (+1,56%), seguita da Adecco (+0,76%) e Geberit (+0,37%), mentre cala Lafarge-Holcim (-0,60%).

Per quanto riguarda i pesi massimi difensivi, Nestlé scende (-0,06%), Novartis (+0,25%) avanza e Roche segna il passo. Per quelli più legati ai prodotti del lusso Swatch (+1,46%) fa decisamente meglio di Richemont (+0,62%). Il passo in avanti maggiore della giornata è quello di Lonza che avanza del 2,54%, mentre sono in calo SGS (-0,30%) e Swisscom (-0,36%)

Sul mercato allargato continua la rimonta di Meyer Burger, che oggi guadagna il 4,63%. Ha il vento in poppa anche il titolo Gurit (+4,75%). Il gruppo sangallese attivo nel settore dei materiali compositi di alta tecnologia ha concluso un nuovo contratto per un importo di 11 milioni di franchi dopo quello ottenuto alcuni giorni fa per 9 milioni di franchi.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve