Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Anche nel primo pomeriggio la Borsa svizzera continua ad oscillare in territorio positivo dopo l'annuncio della Fed che la produzione industriale negli Stati Uniti è aumentata in settembre dello 0,6%, meglio delle attese. Tra gli operatori c'è attesa alla vigilia del Fomc della Fed, che potrebbe decidere una riduzione degli stimoli all'economia. Verso le 14:45 l'indice guida SMI segnava +0,35% a quota 8'277,96 e quello allargato SPI saliva dello 0,31% a 7'850,90 punti.

I bancari sono contrastati: in rialzo UBS (+0,58%) e Julius Baer (+0,95%), mentre CS scende dello 0,10%. Rispetto a stamani i titoli più legati alla congiuntura hanno invertito la rotta e sono scesi in territorio negativo (ABB -0,17%, Adecco -0,23% e Holcim -0,23%).

Tra i pesi massimi difensivi Nestlé è invariata, Novartis avanza dello 0,78% e Roche dello 0,32%. Il risultato migliore è sempre quello di Richemont (+1,41%), mentre Swatch cresce dello 0,26%. Infine tra gli assicurativi Zurich insurance aumenta dello 0,89% e Swiss Re dello 0,44%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS