Tutte le notizie in breve

La Borsa svizzera si avvicina alla parità nel pomeriggio: alle 15:00 circa l'indice dei valori guida SMI segnava 8'814.91 punti, in lieve progressione dello 0,04% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI cresceva dello 0,09% a 10'064.17 punti.

Oltre al bancario Julius Baer (-0,12%), è sempre in negativo anche il titolo del gigante farmaceutico Novartis (-0,51%). Sono scivolati nel frattempo sotto la linea di demarcazione anche Geberit (-0,16%), l'altro pilastro dell'industria farmaceutica Roche (-0,24%), l'assicurativo Swiss Re (-0,17%) e Swisscom (-0,20%). Invariata al momento UBS.

A trascinare invece in alto il listino zurighese sono soprattutto il colosso del cemento LafargeHolcim (+1,51%) e quello dell'alimentare Nestlé (+0,12%), così come Zurich Insurance (+0,57%) e ABB (+0,37%).

A livello nazionale, è di poco fa la notizia che la Commissione europea ha annunciato di aver autorizzato l'acquisizione della basilese Actelion da parte dell'americana Johnson & Johnson (J&J), mentre la giornata si sta rivelando avara di dati macroeconomici sul piano europeo e internazionale.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve