Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La borsa svizzera continua a mantenersi al di sotto della soglia della parità, con l'indice SMI dei titoli guida che poco dopo le 15.00 si attesta a 8'488.23 punti, in flessione dello 0,39%, mentre l'indice complessivo SPI cede leggermente lo 0,09% a quota 8'259.56.

Oggi è stato reso noto che l'economia americana ha creato in marzo 192.000 impieghi, un dato in linea con le attese degli analisti. Il tasso di disoccupazione è restato fermo al 6,7% anche se un numero maggiore di persone sono entrate nel mondo del lavoro.

Le perdite maggiori sul listino principale vengono fatte segnare da Zurich Insurance (-6,31%), negoziata senza cedola. Contrastati i bancari con UBS che cede lo 0,21%, mentre Credit Suisse avanza dell'1,54% e Julius Bär dell'1,33%.

Tra i pesi massimi Nestlé arretra dello 0,07%, Novartis dello 0,74% e Roche dello 0,68%.

SDA-ATS