Navigation

Borsa svizzera: torna in leggero positivo

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 gennaio 2012 - 15:32
(Keystone-ATS)

Dopo un rallentamento nel corso della mattinata, la Borsa svizzera è tornata in leggero positivo: verso le 15:15 l'indice dei valori guida SMI segnava +0,05% a 6'053.96 punti. L'indice allargato SPI è invece ancora in lieve flessione, facendo segnare -0,05% a 5'450.00 punti.

In attesa dell'apertura di Wall Street, il mercato azionario elvetico è in controtendenza rispetto alle altre borse europee, tutte in negativo. Particolarmente in difficoltà Milano, che fa segnare un -1,62%.

In mattinata le contrattazioni avevano seguito la scia positiva di Tokyo e Wall Street, che hanno chiuso in crescita rispettivamente dell'1,24% e dell'1,46%. La situazione era poi girata in negativo in seguito al debole andamento dei mercati europei e alle dichiarazioni del presidente dell'Eurogruppo e premier del Lussemburgo Jean-Claude Juncker, secondo cui "l'Europa è sull'orlo della recessione".

Fra i titoli in maggiore difficoltà SGS, che fa segnare -0,69%, e ABB, con -0,59%. Bene invece Transocean, con +1,02%, e UBS, con +0,69%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?