Navigation

Borsa svizzera: vicina alla parità

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 febbraio 2012 - 11:36
(Keystone-ATS)

La borsa svizzera stenta a trovare un orientamento preciso: alle 11.30 l'indice dei valori guida SMI segnava 6141,80 punti (-0,03% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in flessione dello 0,02% a 5609,08 punti.

Il mercato è orientato alla cautela, in attesa di alcuni dati macroeconomici americani che saranno pubblicati nel pomeriggio. Non molto lontano dalla parità si muovono i bancari UBS (-0,39%), Credit Suisse (+0,32%) e Julius Bär (-0,06%), come pure gli assicurativi Swiss Re (-0,37%) e Zurich (-0,31%). Aspettano stimoli anche i titoli più legati alla congiuntura quali ABB (-0,21%), Adecco (+0,04%) e Holcim (-0,26%).

Qualche effervescenza in più è riscontrabile nel segmento del lusso, con Richemont (+1,11%) più tonica di Swatch (+0,40%). Il calo maggiore viene palesato dalla sempre volatile Transocean (-1,02%). Non presentano un andamento unitario i pesi massimi difensivi Nestlé (+0,45%), Novartis (-0,26%) e Roche (+0,25%).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?