Navigation

Borsa svizzera: vira in positivo a metà mattinata

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 marzo 2012 - 11:27
(Keystone-ATS)

Dopo un'apertura in calo la Borsa svizzera è passata a metà mattinata in territorio positivo. Verso le 11:15 l'indice dei valori guida SMI guadagnava lo 0,28% a 6205,68 punti. Quello allargato SPI lo 0,21% a 5'693,10 punti.

A sostenere il listino sono in particolare i titoli farmaceutici Roche e Novartis che guadagnano rispettivamente lo 0,82% e lo 0,70%, come anche gli assicurativi Swiss Re (+0,73%) e Zurich financial (+0,69%). In positivo anche i titoli bancari UBS che avanza dello 0,88% e Julius Bär dello 0,25%, mentre CS Group registra una leggera perdita (-0,04%).

In calo il peso massimo difensivo Nestlé, che cede lo 0,09%, e i titoli ciclici Adecco (-0,86%) e Holcim (-0,41%). Mentre in positivo risulta ABB (+0,38%).

In calo Swatch Group (-0,40%): il gigante orologiero biennese reclama 3,8 miliardi di danni e interessi al gioielliere americano Tiffany & Co, che esige da parte sua 541,9 milioni. I due si stanno dando battaglia dopo la cessazione della loro collaborazione.

Le flessioni maggiori sono segnate da Syngenta (-1,08%) e da Transocean (-1,30%)

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?