Navigation

Borsa svizzera accelera sul finale, SMI +1,89%

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 giugno 2012 - 17:57
(Keystone-ATS)

La Borsa svizzera ha allungato il passo nel pomeriggio sulla scia dell'andamento favorevole di Wall Street. Il listino principale SMI ha terminato la seduta a 5822,63 punti, in aumento dell'1,89%. L'indice allargato SPI ha chiuso a quota 5429,85 (+1,88%).

La piazza svizzera è stata sostenuta da Roche, che ha guadagnato il 2,28% (a 152,80 franchi). Il gruppo basilese può sperare in una crescita del volume d'affari generato da RoActemra, un medicinale contro l'artrite. Da uno studio è emerso che nel trattamento dell'artrite reumatoide il farmaco è più efficace del medicinale Humira prodotto da Abott Laboratories, stando alla stessa Roche. Humira registra vendite per oltre 8 miliardi di dollari. L'artrite reumatoide è una malattia autoimmunitaria frequente: secondo Roche colpisce a livello mondiale 70 milioni di persone. La concorrente Novartis è in rialzo dello 1,05% (a 50,05 franchi). La Nestlé, dopo una fase di debolezza nel pomeriggio, ha terminato la giornata in crescita dello 0,74% (a 54,30 franchi).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.