Navigation

Borsa svizzera accelera

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 novembre 2019 - 15:32
(Keystone-ATS)

La borsa svizzera riprende vigore, con l'indice SMI dei principali titoli che a due ore dalla chiusura segna 10'267,28 punti, in progressione dello 0,46%, mentre l'indice completo SPI sale dello 0,47% a quota 12'394,68.

I listini hanno ripreso a correre dopo la pubblicazione della notizia secondo cui l'economia americana nel mese di ottobre ha creato 128 mila nuovi posti di lavoro, battendo nettamente le previsioni.

Tutti i titoli principali hanno virato in positivo, ad eccezione di SGS, che cede lo 0,12%. Tra i valori difensivi, Novartis sale dello 0,46%, mentre la concorrente Roche (+0,08%) e il colosso dell'alimentare Nestlé (+0,06%) rimangono a malapena a galla.

In forte progressione Credit Suisse (+1,96%), che fa meglio della concorrente UBS (+1,12%). In evidenza, tra i titoli ciclici, si mette pure LafargeHolcim (+1,10%). Bene anche il segmento del lusso: Richemont avanza dell'1,65% e Swatch dell'1,48%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.