Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La borsa svizzera ha accentuato le perdite nel pomeriggio: alle 15.30 l'indice dei valori guida SMI segnava 9241,60 punti, in flessione dello 0,55% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,50% a 9248,06 punti.

Il mercato, che la settimana scorsa aveva recuperato le perdite seguite all'abbandono del cambio minimo, cerca di "digerire" gli ultimi dati macroeconomici provenienti dagli Usa. L'inatteso calo degli ordini di beni durevoli in febbraio è considerato un segnale di per sé inquietante sullo stato della congiuntura americana, ma le notizie di questo tipo vengono viste anche come un elemento potenzialmente dissuasivo riguardo al prossimo rialzo dei tassi da parte della Federal Reserve.

In Europa vi è da segnalare l'aumento superiore alle previsioni dell'indice Ifo che misura la fiducia delle imprese tedesche. Intanto in Svizzera si guarda sempre con attenzione al corso dell'euro, che oggi è in lieve recupero (1,05 franchi) dopo essere sceso ieri ai minimi da settimane.

Per quanto riguarda i singoli titoli incerto rimane il comparto bancario, con UBS (-0,11%) che ripiega verso posizioni vicine a Credit Suisse (-0,19%), lasciando Julius Bär (+0,40%) in territorio positivo.

Fra i valori più sensibili alla congiuntura sotto pressione sono Adecco (-2,13%) e Holcim (-1,31%), Geberit (-0,30%) limita le perdite e ABB (+0,10%) riesce a sottrarsi alla corrente. Nel segmento del lusso gli ultimi dati macro provenienti dalla Cina non aiutano Swatch (-1,33%) e Richemont (-1,28%).

Stanno arretrando rispetto ai massimi di seduta i farmaceutici Novartis (-0,20%) e Roche (-0,37%), che si accodano al terzo peso massimo difensivo, Nestlé (-1,13%).

Nel mercato allargato Cytos (+12,59%), società da tempo in difficoltà, approfitta di un pagamento di 4 milioni da parte di Novartis.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS