Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera accentua le perdite

Prosegue anche nel primo pomeriggio l'andamento negativo della borsa svizzera, appesantita dai valori difensivi Roche, Novartis e Nesté e dal comparto del lusso. Alle 15.30 l'indice dei titoli guida SMI segnava 7'962.20 punti, in flessione dello 0,97% rispetto a ieri.

Il listino globale SPI perdeva lo 0,30% a 8'412.51 punti.

L'indice SMI è tornato quindi oggi al di sotto della soglia degli 8'000 punti, riguadagnata ieri soprattutto grazie alla risalita dei prezzi del greggio sui mercati asiatici. Secondo gli analisti, l'atmosfera generale è però moderatamente ottimista, in vista della pubblicazione, domani, dei dati relativi al mercato del lavoro negli USA.

A livello macroeconomico alcuni stimoli sono arrivati dall'Eurozona, con l'indice Pmi composto (che monitora l'attività manifatturiera e dei servizi) salito a febbraio a 53 punti da 52,7. Le previsioni erano per un dato invariato. Da Oltreoceano giunge invece il dato relativo alle richieste di sussidi di disoccupazione USA, salite oltre le attese la scorsa settimana, a 278.000 unità contro le 271.000 previste.

Sul fronte interno trascinano al ribasso il listino i tre pesi massimi Roche, scambiato oggi senza il dividendo di 8,10 franchi (-4,36%), Novartis (-0,96%) e Nestlé (0,49%). Male pure il segmento del lusso, con Richemont che segna un -0,38% e Swatch Group un -0,42%. A pesare vi sono pure le perdite di Actelion (-0,29%), Swisscom (-0,30%), Swiss Re (-0,61%) e SGS (-0,69%).

Sul fronte dei guadagni spicca ancora una volta la volatile Transocean, molto sensibile alle variazioni del prezzo del petrolio, che guadagna il 2,53%. Molto bene anche CS Group (+4,12%), LafargeHolcim (+4,10%) e Adecco (+1,84%).

Si è invece assottigliata, nel primo pomeriggio, la fetta dei titoli che si muovono a ridosso della parità. Pressoché invariati rimangono solo Syngenta (-0,02%), Givaudan (+0,0%) e Geberit (-0,03%).

Sul listino allargato SPI, grosse perdite per Coltene (- 6,16%): lo specialista sangallese di prodotti per la cura e l'igiene dei denti ha annunciato oggi una forte diminuzione della sua redditività nel 2015. L'utile netto è stato di 13,3 milioni di franchi, con un calo del 14,7% rispetto all'anno prima.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.