Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera amplia guadagni

La Borsa svizzera amplia i guadagni in fine di mattinata, con l'indice SMI dei titoli guida che verso le 11.30 segna 8'955,26 punti, in progressione dell'1,24%, mentre l'indice complessivo SPI sale dell'1,18% a quota 10'480,51.

Dopo due settimane di perdite, era tempo di una ripresa, ha detto un operatore di borsa. In generale i mercati sono ottimisti, con Milano (+3%) euforica, che brinda alla svolta del governo italiano dopo l'apertura all'Ue sul deficit.

Incide favorevolmente anche il passo avanti fatto nei negoziati sul ritiro del Regno Unito dall'Unione, anche se rimane incerta l'approvazione dell'accordo da parte del Parlamento britannico. Sul piano macroeconomico da segnalare il calo a novembre dell'indice Ifo, che misura la fiducia delle imprese tedesche.

Sulla piazza zurighese sostengono i listini i bancari, con UBS che allunga del 3,15%: in sensibile progressione pure Credit Suisse (+2,66%) e Julius Bär (+1,29%). Nello stesso comparto finanziario Zurich Insurance avanza dell'1,93%, Swiss Life dell'1,62% e Swiss Re dell'1,97%.

Nel segmento del lusso Richemont (+2,51%) fa meglio di Swatch (+1,93%), mentre tra i valori ciclici si mette in evidenza LafargeHolcim (+3,60%). Più modeste le prestazioni dei pesi massimi difensivi: il colosso dell'alimentare Nestlé sale dello 0,21%, Roche - tra i farmaceutici - dello 0,72% e Novartis dello 0,50%.

Sul mercato allargato Aryzta, che ha annunciato risultati trimestrali superiori alle attese, sta guadagnando l'8,72%.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.