Apertura contrastata per la Borsa svizzera: alle 09.20 l'indice principale SMI cresce dello 0,14% a 9'592.87 punti, mentre quello allargato SPI cede lo 0,03% a 11'494.94 punti.

Tra le blue chip l'attenzione è rivolta soprattutto ad ABB (+4,77%), che ha comunicato oggi le dimissioni con effetto immediato del suo Ceo Ulrich Spiesshofer così come - a sorpresa - i risultati trimestrali.

Avvio debole per le principali piazze europee, con il FTSE 100 di Londra che nei primi scambi lasciava sul terreno lo 0,16% a 7.458,02 punti, il DAX di Francoforte che perdeva lo 0,01% a 12.100,44 punti, il CAC 40 di Parigi che cedeva lo 0,01% a 5.528,01 punti e il FTSE Mib di Milano che segnava un +0,09% a 21.939 punti.

Stamani alla Borsa di Tokyo il Nikkei ha guadagnato lo 0,38%, a quota 22.277,97, mentre ieri sera a Wall Street il Dow Jones è salito dello 0,26% a 26'452.66 punti, il Nasdaq è avanzato dello 0,30% a 8000,23 punti mentre lo S&P 500 ha messo a segno un progresso dello 0,05% a 2907,06 punti.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.