Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Inizio di seduta debole per la Borsa svizzera: l'indice dei valori guida SMI segna dopo i primi scambi una flessione dello 0,85% a quota 7.893,43 mentre il listino globale SPI arretra dello 0,82% a 8.218,33 punti.

L'attenzione è puntata su Swiss Re che stamane ha annunciato di aver archiviato il 2015 con un utile netto di 4,6 miliardi di dollari, in incremento del 31% rispetto all'anno precedente.

La società di riassicurazione zurighese - la seconda al mondo dietro la tedesca Münchener Rück - ha anche annunciato la partenza del CEO Michel Liès, che sarà sostituito a luglio da Christian Mumenthaler. Il titolo in borsa sta perdendo oltre il 2%.

Avvio di seduta in territorio negativo anche per Londra (Ftse 100 -0,64% a 5.999 punti), Francoforte (Dax -0,80% a 8.807 punti), Parigi (Cac 40 -0,62% a 4.272 punti) e Milano (Ftse Mib -0,93% a 17.341 punti).

Stamane la Borsa di Tokyo ha perso lo 0,4% con l'indice Nikkei che è sceso a 16.052 punti. Ad incidere il rafforzamento dello yen sul dollaro. Seduta positiva invece per la borsa di New York: il Dow Jones ha guadagnato l'1,39% a 16.619,22 punti, il Nasdaq l'1,47% a 4.570,61 punti e l'indice S&P500 l'1,44% a 1.945,43 .

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS