Navigation

Borsa svizzera apre in calo

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 gennaio 2020 - 09:20
(Keystone-ATS)

La Borsa svizzera ha aperto oggi le contrattazioni in flessione: alle 09.15 circa l'indice principale SMI scende dello 0,61% a 10'621.30 punti, quello allargato SPI dello 0,67% a 12'838.78 punti.

Partenza negativa anche per le principali piazze europee, con il FTSE 100 di Londra che nei primi scambi cedeva lo 0,40% a 7.543 punti, il DAX di Francoforte che perdeva lo 0,65% a 13.140 punti, il CAC 40 di Parigi che scendeva dello 0,42% a 5.986 punti e il FTSE Mib di Milano che segnava un -0,73% a 23.579 punti.

Stamani la Borsa di Tokyo ha terminato la seduta in netto ribasso in seguito all'attacco iraniano alle basi missilistiche Usa in Iraq: l'indice Nikkei ha ceduto l'1,57% a quota 23,204.76. Chiusura in territorio negativo ieri sera anche per Wall Street, prima della rappresaglia iraniana all'uccisione del generale Qassem Soleimani: il Dow Jones ha perso lo 0,42% a 28.583,68 punti, il Nasdaq lo 0,03% a 9.068,58 punti e lo S&P 500 lo 0,28% a 3.237,18 punti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.