Navigation

Borsa svizzera apre in calo

Sui mercati azionari pesano le indicazioni della Federal Reserve. Keystone/ENNIO LEANZA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 settembre 2020 - 09:23
(Keystone-ATS)

La Borsa svizzera ha aperto oggi le contrattazioni in flessione: alle 09.15 l'indice principale SMI scende dello 0,91% a 10'455.82 punti, quello allargato SPI dello 0,87% a 12'969.38 punti.

Partenza decisamente negativa per le principali piazze europee, con il FTSE 100 di Londra che nei primi scambi cedeva lo 0,98% a 6.018 punti, il DAX di Francoforte che perdeva l'1,47% a 13.060 punti, il CAC 40 di Parigi che scendeva dell'1,35% a 5.005,89 punti e il FTSE Mib di Milano che segnava un -1,59% a 19.645 punti.

Sui mercati pesano le prospettive della Federal Reserve: ieri sera la banca centrale americana ha migliorato le stime sul Pil degli Stati Uniti per l'anno in corso, mentre l'anno prossimo la ripresa sarà meno forte di quanto atteso in precedenza. I tassi di interesse dovrebbero restare vicini allo zero fino ad almeno il 2023.

Stamani a Tokyo l'indice Nikkei ha lasciato sul terreno lo 0,67% a quota 23.319,37, mentre ieri sera a Wall Street il Dow Jones ha chiuso in rialzo dello 0,13% a 28.032,38 punti, il Nasdaq ha perso l'1,25% a 11.050,47 punti e lo S&P 500 ha ceduto lo 0,46% a 3.385,49 punti.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.