Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa svizzera ha avviato le contrattazioni in territorio positivo, con l'indice SMI dei titoli guida che dopo i primi scambi segna un progresso dello 0,38% a quota 8.606,22, mentre l'indice complessivo SPI avanza dello 0,34% a 8.795,92 punti.

Mentre vi è attesa per i dati sulla bilancia commerciale dell'Ue l'attenzione degli investitori è puntata su Syngenta, che stamane ha annunciato un calo dell'11% del giro d'affari su nove mesi. Il titolo in borsa sta cedendo il 2,82%.

Di tendenza opposta la volatile Transocean (+1,94%), che sta reagendo al leggero aumento del prezzo del petrolio.

Apertura in rialzo anche per Milano (Ftse Mib +0,87% a 22.024 punti), Francoforte (DAX +0,85% a 9.999,64 punti), Londra (FTSE-100 +0,86% a 6.322,97 punti) e Parigi (CAC 40 +0,93% 4.651,77 punti).

Le borse asiatiche sono positive dopo i dati economici mondiali poco rassicuranti che riducono le possibilità di un incremento dei tassi da parte della Fed americana entro la fine dell'anno: Tokyo ha chiuso con l'indice Nikkei in progresso dell'1,15% a 18.096,90 punti.

Negativa, invece, Wall Street, con il Dow Jones che ieri ha perso lo 0,92% a 16.924,21 punti. Il Nasdaq ha ceduto lo 0,29% a 4.782,85 punti e l'indice S&P500 lo 0,47% a 1.994,22 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS