Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - La decisione della Fed americana di non toccare i bassi tassi attuali per un lungo periodo e la conferma del voto per il debito greco da parte di Standard & Poor's hanno rassicurato gli investitori. Verso le 09.20 l'indice guida SMI della Borsa svizzera avanza dello 0,14% a 6883,73 punti. L'indice allargato SPI cresce invece dello 0,13% a 5990,36 punti.
A Milano, Piazza Affari ha aperto in rialzo. Il Ftse Mib sale dello 0,90% a 22.619 punti e il Ftse All Share dello 0,89% a 23.112 punti. A Parigi, il CAC 40 guadagna lo 0,39% a 3.954,30 punti, e a Francoforte il Dax cresce dello 0,47% a 5.999,31 punti. Alla borsa di Londra, l'indice FTSE 100 è in progressione dello 0,39% a 5.642,16 punti.
La Borsa di Tokyo ha terminato gli scambi in rialzo dell'1,17%, col Nikkei a 10.846,98 punti, incassando la reazione positiva degli investitori dopo le nuove misure monetarie varate dalla Bank of Japan e l'indebolimento dello yen su dollaro ed euro.
Chiusura in territorio positivo per Wall Street ieri. Il Dow Jones è salito dello 0,42% a 10.686,89 punti, il Nasdaq è avanzato dello 0,67% a 2.378,01 punti, mentre lo S&P 500 ha messo a segno un progresso dello 0,78% a 1.159,49 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS