Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apertura negativa per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 9424,91 punti, in flessione dello 0,28% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,20% a 9547,29 punti.

Il mercato si trova molto vicino ai massimi di sempre. La prospettiva di una soluzione della crisi greca ha influenzato positivamente le scorse sedute: oggi sono attesi i voti dei parlamenti in Germania e Austria. Dagli Usa arriveranno nel pomeriggio una raffica di dati congiunturali.

Sul fronte interno gli occhi sono puntati su Givaudan (+5,53%) e su SGS (+2,50%), che hanno presentato i semestrali. Continua a salire anche Swatch (+1,43%), già ieri assai tonica, mentre arretra Credit Suisse (-1,33%).

L'avvio di seduta è stato migliore sulle altre piazze europee. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +0,26% a 11'747,47 punti), Londra (Ftse 100 +0,02% a 6798,00 punti), Parigi (Cac 40 +0,34% a 5138,98 punti) e Milano (Ftse Mib +0,67% a 23'360 punti).

Wall Street ha terminato ieri in modo positivo (Dow Jones +0,39% a 18'120,25 punti, Nasdaq +1,26% a 5163,18 punti) e lo stesso ha fatto oggi Tokyo (Nikkei +0,37% a 23'868 punti)

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS