Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Avvio di seduta in calo per la Borsa svizzera, dopo due giorni di recupero in cui sono parzialmente state compensate le perdite dei giorni precedenti dovute allo schock della Brexit. Alle 09.15 l'SMI cede lo 0,61% a 7'930.30 punti, l'SPI lo 0,52% a 8'568.05 punti.

Subito pesante tra le blue chip Adecco (-2,20%): Citigroup ha abbassato il suo obiettivo di corso per il titolo del leader del lavoro interinale da 64 a 50 franchi.

Apertura debole anche per le principali piazze europee, con il FTSE 100 di Londra che nei primi scambi perdeva lo 0,10% a 6.353,80 punti, il DAX di Francoforte che scendeva dello 0,48% a 9.566,07 punti, il CAC 40 di Parigi che cedeva lo 0,31% a 4.182,11 punti e il FTSE Mib di Milano che calava dello 0,33% a 15.894 punti.

Stamani la Borsa di Tokyo ha chiuso le contrattazioni poco variata con il parziale stabilizzarsi della valuta nipponica. L'indice Nikkei segna un lieve rialzo dello 0,06% a quota 15.575.92.

Chiusura chiaramente in territorio positivo invece ieri sera per Wall Street: il Dow Jones è salito dell'1,64% a 17.693,30 punti, il Nasdaq dell'1,86% a 4.779,25 punti e lo S&P 500 dell'1,70% a 2.070,68 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS