Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Avvio di seduta negativo per la Borsa svizzera, con l'indice SMI dei titoli guida che dopo i primi scambi segna una flessione dello 0,36% a 8144,89 punti, mentre l'indice complessivo SPI scende dello 0,33% a quota 8.817,06.

Negative in apertura anche Milano (Ftse Mib -0,61% a 16.690 punti), Francoforte (Dax -0,37% a 10.031,18 punti), Londra (FTSE-100 -0,19% a 6.641,75 punti) e Parigi (CAC 40 -0,41% a 4.367,43 punti).

Seduta in rialzo invece per i listini asiatici: la Borsa di Tokyo ha terminato l'ultima giornata della settimana col segno più, con lo yen che continua a svalutarsi nell'attesa di un piano di stimolo dell'economia promesso dall'esecutivo di Shinzo Abe e i segnali migliori del previsto sull'espansione in Cina.

L'indice Nikkei ha segnato un progresso dello 0,68%, con un guadagno di 110 punti a quota 16.497,85. Guadagni marginali sugli altri mercati del 'Far East': Shanghai e Hong Kong stanno registrando, rispettivamente, +0,08% e +0,24%.

Ieri sera Wall Street ha chiuso in territorio positivo con il Dow Jones e lo S&P 500 che hanno aggiornato i loro record. Il Dow Jones è salito dello 0,72% a 18.504,56 punti, il Nasdaq è avanzato dello 0,57% a 5.034,06 punti, mentre lo S&P 500 ha messo a segno un progresso dello 0,52% a 2.163,63 punti.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS