Navigation

Borsa svizzera apre piatta

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 dicembre 2019 - 09:23
(Keystone-ATS)

La Borsa svizzera ha aperto le contrattazioni sulla parità: alle 09.15 circa l'indice principale SMI scende dello 0,02% a 10'403.60 punti, mentre quello allargato SPI è invariato rispetto a ieri, a 12'583.09 punti.

Avvio in rialzo per le principali piazze europee, con il FTSE 100 di Londra che nel giorno delle elezioni saliva dello 0,07% a 7.221 punti nei primi scambi, il DAX di Francoforte che cresceva dello 0,16% a 13.167 punti, il CAC 40 di Parigi che progrediva dello 0,18% a 5.871 punti e il FTSE Mib di Milano che segnava un +0,32% a 23.231 punti.

Stamani l'indice Nikkei della Borsa di Tokyo ha terminato la seduta poco variata (+0,14% a 23.424,81 punti), dopo i segnali della Federal Reserve americana su una possibile pausa sui tassi per tutto il 2020, e quando prevale l'ottimismo tra gli investitori per il raggiungimento di un accordo commerciale tra Cina e Stati Uniti, a pochi giorni dalla prevista entrata in vigore di nuove tariffe.

Chiusura in territorio positivo ieri sera per Wall Street. Il Dow Jones è salito dello 0,11% a 27'911,30 punti, il Nasdaq è avanzato dello 0,44% a 8'654,05 punti mentre lo S&P 500 ha messo a segno un progresso dello 0,29% a 3'141,63 punti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.