Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Avvio di seduta poco mosso per la Borsa svizzera, con l'indice SMI dei titoli guida che dopo i primi scambi segna 8'706.20 punti, in rialzo frazionale dello 0,03%, mentre l'indice complessivo SPI si attesta a quota 8'567.27 (+0,06%).

In forte rialzo, in apertura, Milano (Ftse Mib +2,2% a 21.200 punti), ma positive risultano anche Parigi (CAC40 +0,23% a 4.503,6 punti) e Francoforte (Dax +0,60% a 9.826,91 punti). Chiusa per festività Londra.

La Borsa di Tokyo stamane ha terminato gli scambi a +0,97%, sui massimi dell'ultimo mese, in scia al leggero calo dello yen su dollaro e alla tenuta sull'euro, malgrado le elezioni europee abbiano mostrato, tra l'altro, l'avanzata delle forze euroscettiche e antieuro in Gran Bretagna e Francia.

L'indice Nikkei ha chiuso ai massimi intraday con un guadagno di 140,35 punti, a quota 14.602,52, all'indomani anche del voto delle presidenziali in Ucraina che hanno visto prevalere il tycoon Petro Poroshenko.

SDA-ATS