Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apertura in solido rialzo questa mattina per la Borsa svizzera: alle 09.15 l'SMI avanza dello 0,46% a 8'681.35 punti, l'SPI dello 0,42% a 9'741.17 punti.

Gli occhi restano comunque puntati sulle varie crisi geopolitiche, da quella in Siria a quella della Corea del Nord. Stamani a Tokyo il Nikkei ha chiuso in flessione dell'1,04% a 18.552,61 punti, frenato dall'impennata dello yen, a quota 110 sul dollaro, ai massimi dallo scorso novembre.

Chiusura in lieve calo ieri sera anche per Wall Street: il Dow Jones ha perso lo 0,03% a 20.651,30 punti, il Nasdaq lo 0,24% a 5.866,77 punti e lo S&P 500 lo 0,14% a 2.353,86 punti.

Quanto alle principali piazze europee, stamattina a Londra il FTSE 100 ha aperto le contrattazioni stabile (+0,01%) a 7.366,51 punti. Nei primi scambi a Francoforte il DAX guadagnava lo 0,29% a 12.174,96 punti, a Parigi il CAC 40 cresceva dello 0,25% a 5.114,50 punti e a Milano il FTSE Mib segnava un rialzo dello 0,22% a 20.150 punti.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS