Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Prosegue attorno alla parità l'andamento della Borsa svizzera. L'indice SMI dei titoli guida cedeva lo 0,01% a 9478,96 punti poco dopo le 11.30. Idem per l'indice completo SPI (9614,20 punti).

Gli operatori attendono i dati sull'occupazione negli Stati Uniti, da cui dipenderà un eventuale aumento dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve.

Appesantiscono i listini le vendite sui titoli difensivi, ricercati nei giorni scorsi. Nesté è invariata, mentre Roche cede lo 0,18% e Novartis lo 0,30%.

Tra i bancari, UBS risultava in crescita dello 0,50% e Credit Suisse dello 0,07%. Invariato il titolo di Julius Baer. Tra gli assicurativi, Zurich avanzava dello 0,23%, mentre Swiss Re cedeva lo 0,46%. Tra i ciclici in evidenza LafargeHolcim (+1,47%).

Sul mercato allargato, Looser perdeva oltre il 5%. Il gruppo industriale turgoviese ha realizzato nel primo semestre un fatturato di 219 milioni di franchi, in flessione del 10% rispetto allo stesso periodo del 2014. In un comunicato odierno la società sottolinea come l'impatto della debolezza dell'euro continui a essere notevole. Al netto degli influssi valutari la contrazione è dell'1,5%.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS