Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - La Borsa svizzera, dopo aver aperto le contrattazioni al ribasso, ha ulteriormente ampliato le perdite nel corso della mattinata, con con l'indice SMI dei titoli guida che verso le 11.30 segna 6520.31 punti, in flessione dell'89%, mentre l'indice complessivo SPI scende dello 0,86% a quota 5634.84.
Sui listini pesa la debolezza dei bancari dopo l'annuncio del presidente americano Barack Obama che ha proposto ulteriori restrizioni alle dimensioni degli istituti di credito e alle loro attività.
UBS arretra del 3,80% a 14,95 franchi, Credit Suisse scivola del 5,29% a 47,64 franchi, mentre tiene Julius Bär, che si mantiene invariata a 35,63 franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS