Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ancora una chiusura in calo per la Borsa svizzera: l'SMI è sceso dello 0,31% a 9'077.12 punti, mentre l'SPI ha ceduto lo 0,12% a 9'208.19 punti.

Il mercato era sempre appesantito dal dato deludente sul Pil americano nel primo trimestre, pubblicato ieri, e dal fatto che nonostante ciò la Federal Reserve abbia annunciato che un aumento dei tassi nei prossimi mesi è ancora sul tavolo. Oggi anche la Bank of Japan ha deciso di non adottare nuove misure espansive. Gli investitori nutrono pertanto sempre più dubbi sulla politica monetaria condotta dalle banche centrali.

Tra le blue chip elvetiche sotto pressione soprattutto SGS (-1,99% a 1'820 franchi), Swatch Group (-1,61% a 420.40 franchi), Richemont (-1,41% a 83.65 franchi), ABB (-1,48% a 20.58 franchi) e Credit Suisse (-1,12% a 24.80 franchi). Syngenta ha perso il 3,65% a 314.40 franchi ma era scambiata senza la cedola del dividendo.

Holcim ha invece guadagnato l'1,07% a 75.60 franchi. Il gruppo cementifero sangallese ha subito nel primo trimestre un calo del giro d'affari del 2,8% a 3,972 miliardi di franchi. L'utile netto è tuttavia più che raddoppiato (+111,8%) a 378 milioni grazie alla cessione di una partecipazione in Thailandia. A livello operativo (EBITDA) l'utile si è contratto del 3,9% a 593 milioni (+3,3% senza le spese per la prevista fusione con Lafarge).

Swiss Re, che pure ha presentato oggi le cifre relative ai primi tre mesi dell'anno, ha invece ceduto lo 0,24% a 83.10 franchi. Il riassicuratore zurighese ha realizzato un utile netto di 1,4 miliardi di dollari, il 17% in più dello stesso periodo del 2014. La raccolta globale dei premi e degli onorari è rimasta invariata a 7,6 miliardi, ma a tassi di cambio costanti risulterebbe una progressione del 7%.

Contrastati i pesi massimi difensivi, con Nestlé in flessione dello 0,41% a 72.90 franchi e Novartis dello 0,05% a 96.65 franchi, mentre Roche ha chiuso in rialzo dello 0,37% a 269.40 franchi.

Nell'indice allargato in luce Kaba (+9,03% a 616 franchi) dopo aver annunciato un progetto di fusione con la tedesca Dorma. Tra le aziende che hanno pubblicato oggi i conti annuali o trimestrali Straumann è salita del 4,83% a 266 franchi, Bucher Industries del 2,52% a 235.80 franchi, Addex del 2,30% a 3.12 franchi, Accu Holding del 1.08% a 14 franchi, mentre Looser Holding ha ceduto il 2,16% a 56.75 franchi e Aevis Holding ha terminato la seduta invariata a 45.75 franchi.

Domani la Borsa svizzera è chiusa per la ricorrenza del primo maggio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS