Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Speculazioni su eventuali acquisizioni e i guadagni registrati dai pesi massimi difensivi hanno favorito oggi i listini alla Borsa svizzera, con l'indice principale SMI in crescita dello 0,43% a 9468,97 punti.

L'indice completo SPI è avanzato invece dello 0,44% a 9601,14 punti. Nessun influsso negativo invece dalla Borsa di Atene che, riaperta dopo cinque settimane, ha subito un tonfo del 16%.

Ad animare la giornata di contrattazioni ci ha pensato dapprima la società di partecipazione Renova Management del miliardario russo Viktor Vekselberg. Quest'ultima ha superato la soglia di un terzo del capitale azionario del gruppo industriale zurighese Sulzer e ha dovuto quindi lanciare un'offerta pubblica di acquisto (OPA). Renova ha affermato di voler promuovere lo sviluppo di Sulzer, il cui titolo è stato particolarmente ricercato (+5,5% a 104,70 franchi).

L'altra società controllata dal miliardario russo, Oerlikon, ha guadagnato invece il 2,53% a 12,15 franchi.

Sul mercato hanno influito anche speculazioni circa un interesse della tedesca Basf (chimica) per Syngenta, società che fa gola anche al gigante dell'agroalimentare Monsanto. Il titolo Syngenta è salito del 2,61% a 408,40 franchi.

Per quanto attiene agli altri titoli inseriti nell'SMI, UBS è avanzato dello 0,63% a 22,39 franchi, Credit Suisse dello 0,77% a 28,70 franchi e Julius Baer dello 0,09% a 53,50 franchi. Tra gli assicurativi, Zurich è cresciuto dello 0,61% a 296,10 franchi e Swiss Re dello 0,52% a 87,45 franchi.

Hanno sostenuto i listini i titoli difensivi Roche (+0,18% a 279,60 franchi), Novartis (+0,70% a 101,10 franchi) e Nestlé (+0,48% a 73,55 franchi).

In perdita, a tre giorni dalla pubblicazione dei risultati del secondo trimestre e a causa del prezzo del petrolio in calo, Transocean (-4,37% a 12,70 franchi).

In flessione anche i titoli del lusso Swatch (-0,70% a 413,20 franhci) e Richemont (-0,90% a 82,65 franchi), penalizzati dal raffreddamento della congiuntura in Cina, mercato tra i più importanti per entrambe le società.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS