Navigation

Borsa svizzera chiude in leggero rialzo, SMI +0,25%

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 ottobre 2019 - 17:57
(Keystone-ATS)

La Borsa svizzera, partita al ribasso, ha recuperato terreno dopo l'apertura positiva di Wall Street e ha chiuso con l'indice SMI dei principali titoli in rialzo dello 0,25% a 10'257,69 punti, mentre l'indice complessivo SPI si è attestato a quota 12'369,84 (+0,21%).

Gli investitori hanno guardato alla riunione della Federal Reserve, iniziata oggi e che si chiuderà domani con l'annuncio delle decisioni di politica monetaria. Secondo gli analisti, la banca centrale americana taglierà i tassi di interesse, ma si prenderà una pausa per il resto dell'anno. Per il 2020 le incognite per la Fed sono peraltro molte, dalla Brexit a un eventuale accordo commerciale fra Stati Uniti e Cina.

Sulla piazza zurighese, i pesi massimi Nestlé (+0,27% a 104.74 franchi) e Novartis (+0,90% a 87.64 franchi) hanno accelerato in finale di seduta. Non ha tenuto il ritmo Roche, scivolata leggermente dello 0,05% (a 294.60 franchi). Tra i bancari UBS ha guadagnato lo 0,29% (a 11.975 franchi), mentre Credit Suisse non è riuscita a portarsi sopra la soglia della parità (-0,04% a 12.715 franchi).

In evidenza, tra i valori ciclici più sensibili alle variazioni congiunturali, LafargeHolcim, che ha allungato il passo dell'1,87% (a 51.12 franchi), ma sopra la linea di demarcazione ha terminato anche Geberit (+0,53% a 497.00). Deboli invece ABB (-0,38% a 21.00 franchi) e Adecco (-0,74% a 58.98 franchi).

Fiacco il segmento del lusso, con Swatch ferma sulla quotazioni di ieri (a 273.00 franchi) e Richemont in discesa dello 0,16% (a 76.66 franchi), ma non ha brillato nemmeno il comparto assicurativo: Zurich Insurance (+0,13% a 391.00 franchi) e Swiss Life (+0,30% a 496.40 franchi) sono comunque rimasti a galla, mentre Swiss Re è scesa dello 0,34% (a 103.90 franchi).

Sul mercato allargato hanno informato sull'andamento degli affari Aevis Victoria (+1,52% a 13.40 franchi), Straumann (-0,62% a 869.40 franchi), SIG Combibloc (-2,01 a 13.68 franchi), Rieter (-2,26% a 134.10 franchi), Landis+Gyr (+4,72% a 94.25 franchi), Feintool (-0,34% a 59.50 franchi) e Phoenix Mecano (+0,12% a 420.00 franchi).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.