Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa svizzera, che aveva aperto le contrattazioni in calo (-0,64%), è andata vieppiù migliorando chiudendo chiaramente in positivo: l'indice dei valori guida SMI ha infatti terminato a +0,35%, pari a 7902,83 punti. L'indice allargato SPI ha chiuso a +0,40%, pari a 7506,68 punti.

In rialzo in particolare i titoli più legati alla congiuntura: ABB +1,01%, Adecco +1,62%, Holcim +2,75%. Quest'ultimo ha smentito sulla stampa domenicale qualsiasi interesse per l'acquisto del suo rivale Texas Industries. Bene anche i bancari Credit Suisse (+1,42%), UBS (+0,68%) e Julius Bär (+0,40%), così come gli assicurativi Swiss Re (+1,23%) e Zurich Insurance (+0,83%).

Sul mercato allargato bene anche Sika (+3,42%): l'azienda attiva nella chimica per l'edilizia e la produzione di colle ha rilevato LCS Optiroc, che opera a Singapore e in Malesia. Sostenuta anche l'azione Swatch (+1,5%). Repower, il gruppo attivo nel settore energetico con sede a Poschiavo, ha annunciato che procederà a svalutazioni straordinarie per 220 milioni di franchi su progetti, contratti correnti e impianti esistenti. Contrariamente alle previsioni, l'esercizio si concluderà quindi con un'importante perdita netta. Ma l'azione è salita del 6,54%.

Sempre sul mercato SPI numerose banche cantonali hanno annunciato oggi la loro partecipazione al programma americano di risoluzione del contenzioso fiscale USA. Le azioni dei vari istituti hanno avuto un andamento altalenante.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS