Tutte le notizie in breve

Dopo un avvio in calo gli indici della Borsa svizzera si sono presto spostati sopra la parità. In giornata l'SMI ha anche aggiornato il suo massimo da dicembre 2015. Alla fine ha chiuso con un rialzo dello 0,26% a 8'891.89 punti.

L'SPI è salito dal canto suo dello 0,15% a 10'073,67 punti.

Gli investitori sono rimasti prudenti in vista della decisione della Federal Reserve di stasera. Non è previsto alcun rialzo dei tassi, ma sono attesi segnali circa un eventuale aumento in giugno. Inoltre venerdì saranno pubblicati i dati sul mercato del lavoro americano e domenica si terrà il secondo turno delle presidenziali francesi.

Il listino principale, i cui titoli non hanno mostrato un orientamento preciso, è stato trainato soprattutto da Roche (+95% a 265.10 franchi). Il colosso farmaceutico renano ha ottenuto il via libera dalla Food & Drug Administration americana per l'utilizzo di test con biomarcatori in caso di cancro alla vescica. Inoltre JPMorgan ha alzato l'obiettivo di corso da 265 a 290 franchi e confermato la raccomandazione d'acquisto. Quanto agli altri due pesi massimi difensivi, Nestlé è cresciuta dello 0,39% a 77.50 franchi mentre Novartis ha perso le 0,26% a 76.80 franchi.

In evidenza Swisscom (+1,70% a 443.70 franchi), che ha pubblicato oggi i trimestrali, nonché Geberit (+1,62% a 457.00 franchi), in calo ieri dopo la presentazione dei propri conti. Negativi gli altri ciclici, da LafargeHolcim (-2,26% a 56.10 franchi) - che ha a sua volta reso noto oggi le cifre relative all'andamento degli affari nei primi tre mesi dell'anno - ad Adecco (-1,20% a 74.10 franchi), ad ABB (-0,29% a 24.34 franchi). Lonza, che da oggi sostituisce Actelion - rilevata da ChemChina - nell'SMI, segna un calo dell'1,16% a 188.10 franchi.

Nell'indice allargato Schmolz + Bickenbach ha ceduto l'1,04% a 0.95 franchi e Valiant lo 0,17% a 115.50 franchi dopo i trimestrali. EFG International, la quale ha comunicato di aver portato a termine l'acquisizione di BSI Lussemburgo, attraverso una fusione, ha perso il 3,46% a 6.14 franchi, mentre Schaffner è avanzata dello 0,71% a 280.00 franchi dopo l'annuncio di aver trovato un nuovo Ceo.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve