Navigation

Borsa svizzera chiude in rialzo, SMI +1,34%

Sotto i riflettori oggi alla Borsa svizzera soprattutto i titoli finanziari e i ciclici. Keystone/CHRISTIAN BEUTLER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 28 aprile 2020 - 18:03
(Keystone-ATS)

Chiusura positiva per la Borsa svizzera, i cui indici hanno mostrato una crescita costante fino a metà pomeriggio prima di ridurre i guadagni. A fine contrattazioni l'SMI segna un +1,34% a 9'889.46 punti, l'SPI un +0,94% a 12'194.55 punti.

Gli investitori si aspettano che gli stimoli record dei governi e delle banche centrali limitino le conseguenze economiche della pandemia di coronavirus. C'è quindi attesa per le decisioni di politica monetaria della Federal Reserve di domani e della Banca centrale europea di giovedì. A dare ottimismo sono anche gli allentamenti delle misure restrittive decise da vari paesi.

Il listino principale è però stato spinto soprattutto da alcune aziende che hanno pubblicato oggi i trimestrali, in primis UBS (+7,05% a 10.14 franchi). In forte rialzo anche la concorrente Credit Suisse (+7,26% a franchi) così come, nel mercato allargato, Julius Bär (+4,19% a 37.32 franchi). Bene pure gli assicurativi Zurich (+5,71% a 314.80 franchi), Swiss Life (+4,43% a 353.70 franchi) e Swiss Re (+3,26% a 72.16 franchi).

Sotto i riflettori anche ABB (+5,30% a 18.285 franchi) che pure ha informato oggi sull'andamento degli affari nei primi tre mesi dell'anno. Tre gli altri ciclici in forte rialzo LafargeHolcim (+3,80% a 39.03 franchi), Adecco (+3,35% a 41.05 franchi) e Geberit (+2,17% a 423.00 franchi) mentre Sika ha chiuso in calo (-0,49%) a 161.55 franchi).

Ha presentato i risultati trimestrali anche Novartis, che nel pomeriggio è scivolata sotto la parità terminando con un -1,45% a 86.75 franchi: sul titolo hanno pesato le prospettive, hanno affermato alcuni operatori. Meglio ha fatto Roche (+0,93% a 352.75 franchi) grazie a risultati positivi negli studi sui preparati Risdipla contro l'atrofia muscolare spinale e Ocrevus contro la sclerosi multipla; inoltre il Rozlytrek è stato omologato in Canada per un'ulteriore tipo di tumore. Il terzo peso massimo difensivo, Nestlé, segna un -0,10% a 104.10 franchi.

Tra gli altri titoli in evidenza il lusso con Swatch a +3,39% a 196.90 franchi e Richemont a +2,28% a 55.58 franchi, così come SGS (+2,22% a 2'255.00 franchi).

Nel mercato allargato in calo Bucher (-2,38% o 6.40 franchi a 263.00 franchi) dopo la pubblicazione dei trimestrali, caratterizzati da un forte calo del fatturato e delle nuove commesse. Tuttavia i titoli erano scambiati senza la cedola del dividendo pari a 8.00 franchi. Hanno reso noto i loro risultati anche Cembra (+1,20% a 88.35 franchi) e Polyphor (-6,06% a 8.22 franchi).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.