Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Profondo rosso oggi per la Borsa svizzera, spinta al ribasso dai deludenti dati americani sul mercato del lavoro: l'indice SMI dei principali titoli ha chiuso in flessione dell'1,50% a quota 8'888.92, mentre l'indice SPI ha perso l'1,41% a 9'046.05 punti.

Dagli Usa è giunta notizia che il settore privato ha creato in aprile 169.000 posti di lavoro, meno di quanto previsto dagli analisti, ciò che ha tagliato le gambe a speculazioni su un possibile rialzo dei tassi. Ha poi continuato a pesare l'inaspettata gelata relativa al deficit commerciale volato ai massimi dal 2008.

Sul fronte macro gli indici Pmi servizi e composto dell'Eurozona hanno segnato miglioramenti rispetto alle stime flash, ma le vendite al dettaglio ad aprile hanno segnato una battuta d'arresto. Resta poi l'incognita greca in attesa della riunione del direttivo della Bce che farà il punto sulla liquidità di emergenza a favore di Atene.

Sul fronte dei bancari UBS, cresciuta ieri del 3,8% dopo la presentazione di risultati trimestrali nettamente superiori alle previsioni, ha esaurito la spinta propulsiva ed è arretrata del 2,63% (a 19.25 franchi) a causa di prese di beneficio, trascinando con sé Credit Suisse (-1,19% a 24.01 franchi) e soprattutto Julius Bär (-2,81% a 47.74 franchi).

Tra i pesi massimi difensivi il colosso dell'alimentare Nestlé ha ceduto l'1,52% (a 71.15 franchi), ma sono scivolati pesantemente anche i farmaceutici Roche (-1,72% a 262.50 franchi) e Novartis (-1,48% a 93.35 franchi). Nel segmento del lusso hanno fatto un passo indietro sia Swatch (-1,65% a 410.50 franchi), sia Richemont (-1,55% a 81.65 franchi). Non sono riusciti a mantenersi a galla nemmeno i titoli più esposti ai titoli congiunturali: in affanno in particolare Holcim (-2,47% a 73.15 franchi).

Swisscom ha chiuso in flessione dello 0,99% (a 550.50 franchi). Stamane l'operatore telecom ha annunciato utili trimestrali in calo del 5,9% a 351 milioni di franchi, su un volume d'affari cresciuto del 2,6%, a 2,89 miliardi di franchi. Il dato relativo al fatturato è risultato superiore alle attese degli analisti, mentre i profitti hanno deluso le aspettative.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS