Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa svizzera ha concluso in perdita una giornata interamente trascorsa al di sotto della parità. L'indice guida SMI ha chiuso a -0,20%, a 9'032.89 punti, e quello allargato SPI ha perso lo 0,20% a 10'275.66 punti.

Da mezzogiorno lo SMI si è mantenuto a ridosso della soglia dei 9'000 punti, per poi recuperare leggermente terreno sul finire della seduta. Secondo un esperto in questa calda giornata di fine della settimana sono mancati gli impulsi: gli investitori non hanno bisogno di riposizionarsi dopo un periodo tutto sommato molto positivo. Inoltre, sul listino è pesato un deterioramento superiore del previsto della fiducia delle imprese nell'Eurozona.

In Svizzera l'appetito degli investitori è stato inoltre smorzato dal barometro congiunturale del KOF, corretto lievemente al ribasso per quanto riguarda la crescita svizzera: il prodotto interno lordo aumenterà dell'1,3% quest'anno, contro il +1,5% pronosticato tre mesi or sono.

Sul listino principale si è fatto sentire il ribasso soprattutto di Givaudan (-1,06% a 1956 franchi) e Adecco (-0,94% a 73,70 franchi), nonché dei finanziari UBS (-0,95% a 15,61 franchi), CS (-0,60% a 13,35 franchi) e Julius Bär (-0,29% a 50,90 franchi). Male anche gli assicurativi con Zurich a -0,80% (a 284,60 franchi) Swiss Life a -0,55% (a 323,90 franchi) e Swiss Re a -0,11% (a 89,30 franchi).

Lenti i pesi massimi difensivi: Nestlé ha ceduto lo 0,18% (a 82,10 franchi), mentre Novartis ha segnato un calo dello 0,12% (a 83,70 franchi). Il gigante farmaceutico ha ottenuto oggi il parere favorevole del Comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) - un ente dell'Unione europea - per un nuovo preparato denominato Kisqali, contro il cancro al seno. Chiude invece in parità Roche (a 252,80 franchi ).

Andamento contrastato per i titoli più legati alla congiuntura: se Adecco e ABB (-0,04% a 24,57 franchi) sono peggiorate, Geberit (+0,15% a 458,50 franchi ) e LafargeHolcim (+0,72% a 55,95 franchi) hanno salvato la giornata. In perdita i titoli del lusso: Richemont ha chiuso a -0,25% (a 80,60 franchi) e Swatch a -0,49% (a 369,10 franchi).

Completano il quadro Lonza (+0,48% a 208,60 franchi), SGS (+0,04% a 2364 franchi), Sika (-0,39% a 6375 franchi ) e Swisscom (+0,26% a 468,40 franchi).

SDA-ATS