Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Chiusura quasi invariata per la Borsa svizzera, in una seduta priva di stimoli e quindi dai volumi modesti. L'SMI ha terminato con una contrazione dello 0,03% a 8'907,86 punti, l'SPI dello 0,01% a 9'107,65 punti.

Gli investitori restano cauti in attesa della riunione di mercoledì della Federal Reserve, è stato rilevato.

Tra le blue chip contrastati i bancari con Julius Bär in calo del 2,12% a 48.08 franchi mentre Credit Suisse, che ha precisato oggi il dispositivo della ricapitalizzazione annunciata la settimana scorsa, è progredita dell'1,57% a 24.60 franchi e UBS dello 0,25% a 20.14 franchi.

Senza chiara tendenza anche i ciclici, con ABB salita dello 0,33% a 18.21 franchi e LafargeHolcim dello 0,44% a 56.50 franchi quando Adecco ha perso lo 0,41% a 72.60 franchi e Geberit - alla vigilia dei trimestrali - lo 0,69% a 332 franchi. Lo stesso vale per i pesi massimi difensivi: Nestlé è scesa dello 0,33% a 75.25 franchi, Roche dello 0,11% a 264 franchi mentre Novartis è avanzata dello 0,17% a 90.55 franchi.

Transocean, che ha rinviato di un anno la consegna di due navi per perforazioni in acque profonde, ha ceduto il 2,33% a 15.10 franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS