Navigation

Borsa svizzera chiude sopra parità, SMI +0,22%

Giornata positiva oggi alla Borsa svizzera. KEYSTONE/DPA/ARNE DEDERT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 09 aprile 2020 - 18:03
(Keystone-ATS)

Giornata in saliscendi oggi per la Borsa svizzera, che nel pomeriggio è però riuscita ad assorbire le perdite sulla scia del nuovo programma di stimolo economico lanciato della banca centrale statunitense (Fed).

L'indice SMI delle blue chip ha chiuso in crescita dello 0,22% a 9453,83 punti. L'SPI ha terminato poco mosso (+0,04% a 11'561,52 punti).

Come detto, nel pomeriggio i listini hanno ripreso slancio dopo aver perso tutti i guadagni già il mattino, in seguito all'apertura in crescita di Wall Street, quest'ultima confortata dalla decisione della Fed di voler immettere ulteriori 2300 miliardi di dollari (oltre 2250 miliardi di franchi) nell'economia americana.

Poco prima di questo annuncio la direttrice generale del Fondo monetario internazionale (Fmi), Kristalina Georgieva, aveva parlato della maggiore crisi economica dal 1929, mentre le richieste di sussidi alla disoccupazione negli Stati Uniti hanno registrato un ulteriore balzo la scorsa settimana a 6,61 milioni, peggio di quanto stimato dagli analisti.

Particolarmente ricercati oggi i titoli bancari, con UBS in crescita del 4,42% a 9,67 franchi e Credit Suisse del 5,61% a 8,61 franchi. A far piacere agli investitori il fatto che le due grandi banche pagheranno il dividendo in due rate, ossia che non rinunceranno a remunerare gli azionisti.

Anche i titoli assicurativi sono stati trascinati al rialzo. Zurich ha guadagnato l'1,78% a 319,40 franchi, Swiss Re il 3,33% a 78,12 franchi e Swiss Life il 2,54% a 342,50 franchi.

Giornata positiva anche per alcuni ciclici, come ABB progredita del 2,30% a 17,60 franchi (oggi ha reso noto di aver spuntato un importante contratto in Cina, n.d.r), LafargeHolcim del 2,90% a 37,65 franchi e Adecco dell'1,90% a 39,71 franchi.

Hanno invece appesantito gli scambi le vendite sui difensivi: Roche ha ceduto l'1,20% a 308,70 franchi, Novartis lo 0,40% a 82,12 franchi e Nestlé l'1,90% a 102,22 franchi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.