Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Mattinata senza grossi stimoli per la borsa svizzera. Partiti in leggero rialzo, dopo le 10.00 i listini hanno virato in negativo. Poco dopo le 11.30, l'indice dei titoli guida SMI perdeva lo 0,19% a 6311,62 punti. Sul mercato allargato, l'SPI era in flessione dello 0,22% a 5848,15 punti.

Stando agli analisti, dopo varie giornate in crescita, la borsa sta vivendo una fase di consolidamento. Novartis e Actelion, ieri in crescita dopo aver presentato i risultati parziali, perdono oggi rispettivamente lo 0,09% e l'1,38%.

Deboli i bancari, con UBS in discesa dell'1,95%, Credit Suisse dello 0,46% e Julius Baer dello 0,57%. In flessione anche gli assicurativi, con Zurich Insurance in calo dello 0,27% e Swiss Re dello 0,57%.

Pesano sui listini anche le vendite su Nestlé (-0,76%), mentre Roche è poco mossa (+0,06%). Tra i titoli ciclici, ABB segna un +2,15% e Holcim un +0,72%. Nel pomeriggio sono attesi i risultati di General Electric che potrebbero influenzare l'andamento dei listini della borsa svizzera, specie quelli tecnologici.

SGS è poco sotto la linea (-0,05%). Il leader mondiale nel campo della certificazione e ispezione ha rilevato l'azienda francese Servocam Tests Laboratory Group, società che testa e convalida prodotti industriali destinati al mercato dell'automobile, dell'aeronautica e delle ferrovie. L'ammontare della transazione non è stato svelato.

Sul mercato allargato, Sulzer avanza dell'1,82%. Il gruppo industriale zurighese ha registrato nei primi sei mesi dell'anno un utile netto di 131,5 milioni di franchi, in rialzo del 5,4% rispetto a un anno prima. Dal canto suo, il giro d'affari è salito del 20,1% alla cifra record di 1,92 miliardi. Questi risultati si avvicinano alle attese degli analisti.

In crescita anche Mikron. Il gruppo con sede a Bienne (BE), e un importante sito di produzione ad Agno, ha realizzato un giro d'affari di 107,8 milioni di franchi, in crescita del 3,5% rispetto a un anno prima, ma ha visto nel contempo diminuire il suo utile netto del 76,9% a 0,6 milioni.

L'utile operativo ha a sua volta subito un calo dell'87,2% al "livello insoddisfacente" di 0,5 milioni di franchi, ha indicato oggi Mikron in una nota. Le nuove commesse sono invece progredite del 6,1% attestandosi 135,2 milioni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS