Tutte le notizie in breve

Dopo un'apertura negativa la Borsa svizzera ha virato in positivo. Alle 11:10 circa l'indice SMI dei titoli guida guadagnava lo 0,22% a 8'373,42 punti, quello allargato SPI lo 0,24% a 9'124,30.

L'apertura negativa e il successivo miglioramento della situazione ha caratterizzato l'andamento di tutte le principali piazze europee. I mercati sono in attesa dei dati sulla fiducia dei manager del commercio in Germania, Italia, Francia e nell'Unione europea.

A livello congiunturale sono già giunti dati dall'Italia, dove il potere d'acquisto delle famiglie è aumentato nel terzo trimestre 2016 dello 0,1% sul trimestre precedente e dell'1,8% su base annua, secondo l'Istituto nazionale italiano di statistica (Istat). La pressione fiscale nel terzo trimestre del 2016 è stata invece pari al 40,8%, segnando una riduzione di 0,2 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Sul mercato elvetico, i titoli più dinamici risultano Swisscom (+1,33%), Roche (+1,09%) e Novartis (+0,87%). Male invece Swatch (-1,05%), LafargeHolcim (-0,84%) e Richemont (-0,83%).

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve